Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy

Istituto di Istruzione Superiore
OLBIA
Olbia 2014

Remata della Gioventù 2014 vittoria dell'Amsicora

Milano EXPO 2015

Premiazione IPIA Olbia - Play Energy Milano Expo

TEXA EDU ACADEMY

Istituto Amsicora e TEXA, diagnosi motoristica computerizzata

IPAA

Le serre

ATTIVITÀ

I Ragazzi dell' Amsicora alla crociera di istruzione in Corsica 2015

Formazione
Azienda Agraria

I ragazzi dell' IPAA al lavoro nel laboratorio di chimica

Azienda Agraria

I ragazzi dell' IPAA, nelle serre.

Crociera di Istruzione 2014

Giro della Sardegna in barca

Laboratori

Impianti elettrici

Laboratori

Meccatronica

Laboratori

Mediateca

Laboratori

Aula Marte

Laboratori

Domotica Oschiri

IPIA di Oschiri

Ipaa Olbia Home

edificioIpaa

 

 

Cenni storici

 

 La sede dell’ Istituto Professionale per L’agricoltura e l’Ambiente  IPAA nasce a Olbia all’inizio degli anni ’70 come sede coordinata dell'Istituto "F. Sisini" di Sassari assieme alle sedi coordinate di Perfugas, Santa Maria la Palma, Bonorva, Bono e Ittiri;  con l’attivazione dei primi corsi di qualifica biennali di “esperto floricoltore e giardiniere”. Nei primi anni ’80 viene istituito il corso quinquennale che ha permesso agli studenti frequentanti di ottenere, previo esame di stato, il titolo di Agrotecnico. Con il nuovo ordinamento ministeriale sancito dal “Progetto 92” vengono modificati gli indirizzi di studio: viene introdotto il diploma di qualifica di “Operatore agroambientale ” conseguibile al terzo anno e, al quinto anno, in aggiunta al diploma di Agrotecnico, si ottiene anche il diploma regionale di II° livello nell'area professionalizzante (rilasciato dalla Regione Autonoma della Sardegna) di “Accompagnatore Turistico ambientale” o di “Tecnico del turismo ambientale”.

Nei primi anni del 2000 viene attivato anche il corso serale per “Operatore Agrituristico”. Attualmente la sede IPAA di Olbia offre l’indirizzo quinquennale “Servizi per l’Agricoltura e lo sviluppo rurale” con la possibilità di conseguire il diploma di Agrotecnico e, attraverso il progetto IeFP, in accordo con la Regione Sardegna, la qualifica regionale triennale di “Operatore Agricolo ( indirizzo “Coltivazioni arboree, erbacee, ortofloricole”). A partire dal corrente anno scolastico è attivo anche il corso serale indirizzo Servizi per l’agricoltura e lo sviluppo rurale , opzione “Valorizzazione e commercializzazione dei prodotti agricoli e del territorio”.

Presso la sede IPAA di Olbia è possibile frequentare il seguente corso:

1) SERVIZI PER L’AGRICOLTURA E LO SVILUPPO RURALE
Con qualifica al terzo anno in “Operatore agricolo"

  1. Servizi per l’agricoltura e lo sviluppo rurale

Il diplomato nell’indirizzo possiede le competenze relative all’assistenza tecnica a sostegno delle aziende agricole per la valorizzazione dei prodotti, delle caratteristiche ambientali e dello sviluppo dei territori in relazione all’agricoltura multifunzionale, in grado di promuovere o incentivare le condizioni per una nuova ruralità. A conclusione del percorso l’alunno consegue i seguenti risultati di apprendimento descritti in termini di competenze ed è in grado di:

ü  Assistere le entità produttive e trasformative proponendo i risultati delle tecnologie innovative e le modalità della loro adozione;

ü  Organizzare metodologie per il controllo di qualità nei diversi processi, prevedendo modalità per la gestione della trasparenza, della rintracciabilità e della tracciabilità;

ü  Operare nel riscontro della qualità ambientale prevedendo interventi di miglioramento e di difesa nelle situazioni di rischio;

ü  Utilizzare i concetti e i modelli delle scienze sperimentali per investigare fenomeni sociali e naturali e per interpretare dati;

ü  Correlare la conoscenza storica generale agli sviluppi delle scienze, delle tecnologie e delle tecniche negli specifici campi professionali di riferimento;

ü  Analizzare il valore, i limiti e i rischi delle varie soluzioni tecniche per la vita sociale e culturale con particolare attenzione alla sicurezza nei luoghi di vita e di lavoro, alla tutela della persona, dell’ambiente e del territorio;

ü  Interpretare gli aspetti della multifunzionalità individuati dalle politiche comunitarie ed articolare le provvidenze previste per i processi adattativi e migliorativi;

ü  Prevedere realizzazioni di strutture di verde urbano, di miglioramento delle condizioni delle aree protette, di parchi e giardini;

ü  Definire le caratteristiche territoriali, ambientali ed agroproduttive di una zona attraverso l’utilizzazione di carte tematiche;

ü  Operare favorendo attività integrative delle aziende agrarie mediante realizzazioni di agriturismi, ecoturismi, turismo culturale e folkloristico;

ü  Utilizzare i principali concetti relativi all'economia e all'organizzazione dei processi produttivi e dei servizi;

ü  Collaborare con gli enti locali che operano nel settore, con gli uffici del territorio, con le organizzazioni dei produttori, per attivare progetti di sviluppo rurale, di miglioramenti fondiari ed agrari e di protezione idrogeologica.